Prof. Avv. Giovanni Iudica

Contatti: prof.iudica@iudica.it | Ricerca:

Pubblicazioni

Sette questioni in tema d’appalto Ed.Egea, 2 [...]

Attività Professionale

Giovanni Iudica è avvocato cassazionista ed eserc [...]

Attività Accademica

Giovanni Iudica è nato a Lecco il 21 aprile 1944. [...]

Altre Pubblicazioni

Il pittore e la pulzella. Un fiammingo ai tempi di Giovanna d’Arco. Edizione speciale per Corriere della Sera  “L’arte come un romanzo ”  n.35/2017.

 

BABILONIA

La casa del fondamento del cielo e della terra (ed. La Vita Felice, 2014). Viaggio nell’antica Mesopotamia, arricchito da un’affascinante galleria fotografica, che racconta la storia della città e delle sue straordinarie meraviglie – i Giardini Pensili, le inespugnabili Mura: avvincenti avventure di uomini e di dei, vissute sotto gli occhi della immensa Torre la cui cima si perdeva tra le nuvole.

 

Il caso Gesualdo (ed. La Vita Felice, 2013). La tenebrosa, fosca, drammatica vicenda del duplice delitto commesso da Carlo Gesualdo principe di Venosa che finì davanti alla Corte Suprema della Vicaria.

 

Mahler sul lettino di Freud (2°ed. La Vita Felice, 2016),  la maggior parte dei racconti pubblicati si occupa di musici, sorpresi in momenti di intimità o di gioia o di dolore o in occasione di incontri importanti. Alcune storie riguardano poeti o filosofi famosi. Ma è il racconto dedicato a Mahler ad aprire questa plaquette – fornendole anche il titolo – per una buona ragione: nel 2011,  prima edizione, si è celebrato il secolo della morte del popolare compositore.
Il cappello dell’ammiraglio (ed. Sellerio, 2011), un lungo ricordo del decennio corrente dalla fine degli anni Quaranta del Novecento agli anni brillanti del Boom economico.
Chopin a Palma di Maiorca, (ed. La vita Felice, 2009 ult. ed. 2010), una raccolta di elzeviri, a metà fra ricostruzione storica e divertissement letterario, apparsi negli anni sulle pagine del periodico bocconiano Via Sarfatti 25 e rievocanti aneddoti curiosi, vicende poco note o aspetti inesplorati della personalità di compositori, filosofi, pensatori e altri grandi del passato.
La valle del vecchio (ed. Sellerio, 2009), in cui si dipana la storia della famiglia dell’autore lungo due secoli, basata sull’archivio dei documenti, delle testimonianze e dei ricordi.
Il principe dei musici (ed. Sellerio, 1993, ult. ed. 2008), dedicata alla vita turbolenta del sommo compositore Carlo Gesualdo, principe di Venosa (1566-1613). Il libro ha vinto il Premio Diego Fabbri del 1995 e ha dato spunto al regista Werner Herzog per il suo film Tod für fünf Stimmen, realizzato nel 1995 dalla televisione tedesca ZDF.
Il pittore e la pulzella. Un fiammingo al tempo di Giovanna d’Arco (ed. Guanda, 2007), sulla vita del pittore fiammingo Enguerrand Quarton, che nel Quattrocento, durante la sua misteriosa esistenza, visse e lavorò ad Avignone realizzando capolavori di cui soltanto pochi esemplari sono giunti fino a noi.
Orfeo Barocco (ed. Sellerio, 1999), dedicata alla riscoperta della figura del compositore e musicista Alessandro Stradella (1639-1682), vero inventore della forma del concerto grosso, la cui fama fu offuscata nei secoli successivi dai nomi di Arcangelo Corelli ed Antonio Vivaldi.
– Prefazione alla monografia del Prof. Filippo Annunziata Prendi, l’anel ti dono Silvana Editoriale, 2016.

 – Il caso Gesualdo nel teatro musicale del novecento, in Liber Amicorum Pietro Rescigno, Editoriale Scientifica, 2018.